L’omelia del vescovo di Ferrara-Comacchio in occasione della festa del patrono.

Si è svolta alle 10.30 di questa mattina in cattedrale la Santa Messa solenne officiata da monsignor Giancarlo Perego, arcivescovo delle diocesi di Ferrara e Comacchio, per celebrare il santo patrono della città. Alla cerimonia erano presenti la sindaca di Imola Manuela Sangiorgi, i rappresentanti dei Comuni facenti parte della diocesi e molte altre rappresentanze religiose, sociali e culturali della città.
«San Cassiano è stato un lavoratore, un insegnante e un educatore fino all’ultimo, nonostante l’irriconoscenza dei bulli e degli illusi del tempo – ha affermato monsignor Perego durante l’omelia -. Un buon educatore guarda in cielo per camminare sulla terra, non separa anima e corpo, noi e gli altri, ma guarda alla crescita di tutti e tutela la dignità di tutti, con una sola preferenza: i più poveri. Sebbene il giusto ordine della società e dello Stato sia il compito principale della politica, la Chiesa – conclude il vescovo – non può né deve rimanere ai margini della lotta per la giustizia».
In allegato l’omelia integrale del vescovo letta durante la celebrazione solenne
SAN CASSIANO OMELIA VESCOVO GIANCARLO PEREGO