Il 6 febbraio prenderà avvio il 4° modulo del Corso per operatori pastorali diretto dal professor don Fabio Gennai. «L’evangelizzazione non è un piano ben fatto di proselitismo: andiamo qui e facciamo tanti proseliti, di là, e tanti… No… È lo Spirito che ti dice come tu devi andare per portare la Parola di Dio, per portare il nome di Gesù. E incomincia dicendo: alzati e va’. Alzati e va’ a quel posto. Non esiste un’evangelizzazione da poltrona. In uscita, sempre. Vai. In movimento. Vai al posto dove tu devi dire la Parola». Il Pontefice spiega che non serve alcun “vademecum della evangelizzazione”, ma occorre “vicinanza”, accostarsi “per guardare cosa succede” e partire “dalla situazione”, non da una “teoria”. Non si può evangelizzare in teoria. L’evangelizzazione è un po’ corpo a corpo, persona a persona. Si parte dalla situazione, non dalle teorie. E annuncia Gesù Cristo, e il coraggio dello Spirito lo spinge a battezzarlo. Va’ oltre, va’, va’, fino a che senti che è finita la sua opera. Così si fa l’evangelizzazione.
Queste tre parole sono chiave per tutti noi cristiani, che dobbiamo evangelizzare con la nostra vita, con il nostro esempio, e anche con la nostra parola. “Alzati, alzati”; “accostati”: vicinanza; e “parti dalla situazione”, quella concreta. Un metodo semplice, ma è il metodo di Gesù. Gesù evangelizzava così. Sempre in cammino, sempre sulla strada, sempre vicino alla gente, e sempre partiva dalle situazioni concrete, dalle concretezze. Evangelizzare soltanto si può con questi tre atteggiamenti, ma sotto la forza dello Spirito. Senza lo Spirito neppure questi tre atteggiamenti servono. È lo Spirito che ci spinge ad alzarci, ad accostarci, e a partire dalle situazioni.
Nella Chiesa ci arrovelliamo tanto, a tutti i livelli, per trovare nuove vie di evangelizzazione, non possiamo dimenticare che l’evangelizzazione si fa con il Vangelo” (padre Silvano Fausti). Meditando le pagine di Luca – il Vangelo dell’evangelizzatore – accompagnati dal cardinal Martini delineeremo lo stile, il metodo e il contenuto dell’annuncio cristiano oggi; accogliamo la sfida dell’evangelizzazione, tracciamo la fisionomia dell’evangelizzatore a partire dalla Parola di Dio.