«Ogni cristiano è in missione». La lezione della Due giorni del clero

Il clero diocesano si è riunito lunedì 2 e martedì 3 settembre al seminario di Montericco per la consueta Tre giorni del clero. Per l’occasione è durata solo due giorni – a causa del corso per vescovi di recente nomina intrapreso da monsignor Mosciatti a Roma da mercoledì 4 – ma i lavori sono stati comunque intensi e proficui. In prima fase il raduno era stato pensato insieme al collegio dei consultori perché, decaduto il vescovo, era l’unico organismo rimasto. Il tema centrale della due giorni è stato dettato dall’ottobre missionario straordinario voluto da papa Francesco. L’idea allora è stata riflettere, comunicare e confrontarsi sul modo in cui ogni sacerdote va in missione. Attenzione, però, «papa Francesco non ci sta chiedendo solo un attenzione alla missio ad gentes – avverte don Andrea Querzé, delegato ad omnia – ma attraverso l’Evangelii Gaudium ci chiede di essere sempre in missione, cioè annunciare e testimoniare la fede nella nostra vita, a partire dalla presenza di Gesù».

L’articolo completo in esclusiva sul numero de Il Nuovo Diario Messaggero in edicola questa settimana!

2019-09-05T17:03:04+00:00