Fisicamente non ci si può vedere, ma chi l’ha detto che non ci si può sentire?
La Pastorale giovanile della Diocesi di Imola ha pensato di replicare una delle sue iniziative più partecipate, ovvero l’incontro tra i giovani e il vescovo Mosciatti, nonostante l’impossibilità di svolgerlo “di persona”.
Dopo l’appuntamento di dicembre all’America Graffiti e l’assemblea di febbraio in seminario ecco quindi “Restiamo connessi”, una diretta Facebook per vivere insieme la Quaresima. Domenica 29 marzo alle 21 sulla pagina social della Pg (Pastorale giovanile – diocesi di Imola) monsignor Giovanni Mosciatti risponderà alle domande dei ragazzi.

Il tema della diretta è una sorta di provocazione: “quali scoperte abbiamo fatto in questi giorni? Comunichiamoci quello che stiamo vivendo perché sia per tutti una ricchezza da cui ripartire”. A lanciare l’incontro è stato un video proprio del vescovo comparso sulla pagina social della Pg: «La vita è così diversa da come la immaginiamo noi, non è nelle nostre mani. Ora ci sembra di vivere come prigionieri, come se fossimo agli arresti domiciliari».

Di seguito il video con cui il vescovo Mosciatti ha voluto lanciare l’iniziativa


Si possono inviare domande, testimonianze, osservazioni e video alla mail upgimola@gmail.com o via sms al numero 329 8790048.