Madre di Agostino, fu determinante nei confronti del figlio per la sua conversione al cristianesimo. Rimasta vedova, si dovette occupare di tutta la famiglia. Nella notte di Pasqua del 387 poté vedere Agostino, nel frattempo trasferitosi a Milano, battezzato insieme a tutti i familiari. Poi Agostino decise di trasferirsi in Africa e dedicarsi alla vita monastica. Nelle “Confessioni” Agostino narra dei colloqui spirituali con sua madre, che si svolgeva no nella quiete della casa di Ostia, tappa intermedia verso la destinazione africana. Monica muore, forse di malaria, il 27 agosto del 387.
Ne facciamo memoria con il dettaglio di uno splendido paliotto da altare, realizzato nel 1677 dal bolognese Domenico Pianori per la chiesa di Sant’Agostino di Imola.
MV