Si è svolta nel pomeriggio di oggi, sabato 28, la tradizionale fiorita dei bambini, uno degli appuntamenti delle solenni Rogazioni a Imola. Un appuntamento che non si era interrotto nemmeno con la pandemia (seppur svolto in forma contingentata).
Una tradizione che si è rinnovata anche oggi sotto lo sguardo della Madonna del Piratello. Dopo l’omaggio floreale, bambini e bambine sono stati salutati dal vescovo monsignor Giovanni Mosciatti che ha impartito la benedizione al termine di un breve momento di preghiera.
Il programma delle Rogazioni prosegue oggi alle 20.30 con la veglia ecumenica per la pace. Vi prenderanno parte non solo i cattolici, ma anche tutte le confessioni religiose e, in particolare, il popolo ucraino presente sul territorio. Don Vasyl Romaniuk, sacerdote ucraino cattolico di rito greco-bizantino, canterà un inno alla Beata Vergine.
Domani la settimana delle Rogazioni si chiuderà con il solenne pontificale del vescovo alle 16 e l’Atto di affidamento alla Vergine e benedizione alla città e alla diocesi in piazza Matteotti. Al termine, con l’automezzo, percorrendo il viale alberato, accompagnata a piedi, la Venerata Immagine ritornerà al santuario del Piratello.
Servizio fotografico Isolapress